Lezioni di Tango a Palermo: quante lezioni prendere per migliorare

06 Novembre 2022

Durante questi anni di lezioni di Tango a Palermo una delle domande più frequenti riguarda il numero di lezioni da prendere a settimana.

Non ci sono verità assolute e ognuno ha naturalmente le proprie esigenze e i propri tempi di apprendimento.

Quello che noi suggeriamo è di dedicare al Tango almeno 2 appuntamenti a settimana.

Soprattutto se si sta iniziando, il corpo ha bisogno di tempo, pratica e correzioni e andare a lezione due volte a settimana è un buon compromesso fra i propri impegni e il Tango.

Non è detto che ogni lezione sia dedicata alla spiegazione di nuovi argomenti perché a volte (anzi, quasi sempre) è necessario lasciare al nostro corpo il tempo per abituarsi a qualcosa di nuovo: magari si torna sull’argomento, si spiega qualche dettaglio in più e dettaglio dopo dettaglio, il movimento trova il suo sviluppo.

una delle nostre lezioni di Tango

La “pratica”

Un’altra cosa particolarmente utile è la pratica.

La pratica è un tipo di lezione (se così vogliamo chiamarla) in cui non si svolge alcuna attività didattica, ma solo ballo ed esercizio su quanto spiegato.

È un appuntamento che spesso aggiungiamo alle nostre regolari lezioni di Tango a Palermo proprio per dare uno spazio in più agli allievi per esercitarsi sempre sotto lo sguardo e con i suggerimenti degli insegnanti.

Il troppo stroppia. Perchè non dovresti esagerare con le lezioni di Tango

Agli inizi è tipico che o per l’entusiasmo o perché non si vedano ancora risultati, si decida per prendere lezioni in più o di livello più difficile.

Questa è una pratica controproducente.

Il corpo ha bisogno di tempo. Aggiungere lezioni o cercare lezioni più difficili non ci porta ad imparare più cose.

O, meglio, le cose, magari mentalmente le impariamo.

Quello che, però, non possiamo gestire è forzare il nostro corpo a fare cose per le quali ancora non è pronto.

Se, ad esempio, non riesco ancora a camminare in connessione col partner, come farò ad abbellire la mia già incerta camminata?

Allo stesso modo, fare una macedonia di insegnamenti e metodologie, frequentando diverse scuole e maestri di Tango non ci aiuta perché ogni lezione proposta dagli insegnanti è frutto di un programma didattico preparato a monte secondo metodologie e obiettivi diversi e appartenenti ai maestri singolarmente presi (almeno, noi lavoriamo così).

Cosa può essere utile, allora, se vogliamo dedicare più tempo al nostro miglioramento?

Praticare, appena possibile andare in milonga e prendere in considerazione l’idea di prendere qualche lezione privata con i propri maestri: si tratta di uno spazio di tempo in cui gli insegnanti possono dedicarsi al 100% all’allievo e riuscire a lavorare più profondamente.

Cosa fare se non ho tempo da dedicare alle lezioni di Tango

E se, invece, non ho molto tempo da dedicare alle lezioni di Tango?

Questo potrebbe essere un problema!

Almeno una lezione di tango a settimana andrebbe presa, magari abbinando, quando possibile, qualche lezione privata così da svolgere un po’ più spesso un lavoro più approfondito.

Sempre utile, da abbinare a lezioni e pratica è, inoltre, documentarsi sulla storia del Tango, consultando siti utilissimi come Todotango

Resta aggiornato sulle nostre attività, iscrivendoti alla newsletter

Elisabetta